WebMail

20 Luglio 2019 - 02:49

home articoli cultura giornali contattaci guestbook links ultimissime
Google
Bruno Russo- [ EVENTI ] VOLA E VA ( da "Il ROMA" del 26/02/2011 pag. 11 )
VOLA E VA’ CON GAETANO CERRITO Gaetano Cerrito è il guidatore di una macchina speciale, che corre sulle strade a percorrenza limitata che conducono a...
[ EVENTI ] QUANDO LA POESIA E’INCONTRO DI CULTURA E SOLIDARIETA’ ( da "Il ROMA" DEL 12/01/2011 pag. 12 ).
Cosa c’entra la poesia e le nuvole, con un condimento particolare come l’aglio? Ce l’ha spiegato il poeta italo-argentino Carlos Sanchez, condividendo...
Bruno Russo- [ EVENTI ] I MIEI PRIMI 40 ANNI ( da "il ROMA" del 12/01/2011 pag. 23 )
Napoli sta cambiando, almeno in questo: sta presentando una cultura del ritrovo giovanile, che considerati i coprifuochi di varie zone della collina ...
PINK FLOYD - If ( da ATOM HEART MOTHER )
If I were the swan, I'd be gone
If I were the train, I'd be late
And If I were the good man
I'd walk with you more often than i do.
If I were to sleep I could dream
If I were afraid I could hide
If I go insane
Please don't put your wires in my brain.
If I were the moon, I'd be cool
If I were the rule I would bend
If I were a good man
I'd understand the spaces between friends.
If I were alone I would cry
And if I were wiith you,I'd be home and dry
And if I go insane
Will you still let me join with the game.


Se io fossi un cigno, me ne sarei già fuggito
Se io fossi un treno starei in ritardo
E se io fossi un buono
Parlerei di più con te.
Se riuscissi a dormirei potrei sognare
Se riuscissi ad aver paura potrei nascondermi
Se dovessi invece impazzire
Vi prego, non mettetemi quei fili nel cervello.
Se fossi la luna sarei un freddo
Se fossi il capo vi sottometterei
Se fossi un buon uomo
Capirei la distanza che separa gli amici.
Se fossi solo piangerei
Se fossi con te starei a casa in totale digiuno
E se dovessi alla fine impazzire
Lasciatemi ancora per una volta entrare in questo gioco.

Bruno Russo
 
PROCOL HARUM- A Whiter Shade Of Pale
We skipped the light Fandango
turned cartwheels 'cross the floor
I was feeling kind of seasick
but the crowd called out for more
The room was humming harder
as the ceiling flew away
When we called out for another drink
the waiter brought a tray
And so it was that later
as the Miller told his tale
that her face,
at first just ghostly
turned a whiter shade of pale
She said there is no reason
and the truth is plain to see
But I wandered through my playing cards
and would not let her be
one of sixteen vestal virgins
who were leaving for the coast
And although my eyes were open
they might just as well've been closed
And so it was that later
as the Miller told his tale
that her face,
at first just ghostly
turned a whiter shade of pale
And so it was...


Un'Ombra Piu' Bianca Del Pallido

Noi ignorammo il leggero Fandango
come ruote che scorrono lungo il pavimento
Io avevo una sorta di mal di mare
ma la folla ci reclamava per avere ancora
La stanza pullulava di canzoni così forte
che il tetto sembrava saltare via
Quando chiedemmo un altro drink
il cameriere portò un vassoio
E fu così che più tardi
appena il Mugnaio raccontò la sua storia
la sua faccia,
all'inizio solo pallida come un fantasma,
diventò un'ombra più bianca del pallido
Lei disse che non esisteva motivo alcuno
perchè la verità è facile da vedere
Ma io vagai tra le mie carte da giocare
e non volevo lasciare che lei fosse
una delle sedici vestali vergini
che stavano partendo per la costa
E anche se i miei occhi erano aperti
potevano benissimo così anche essere chiusi
E fu così che più tardi,
appena il Mugnaio raccontò la sua storia,
la sua faccia,
all'inizio solo pallida come un fantasma,
diventò un'ombra più bianca del pallido
E così fu...

 

Sito Online di Euweb